Come creare un business online | Accademia del business


Ciao, mi chiamo Claudio Autiero,
sono un imprenditore digitale e sono il
fondatore della Accademia del
Business online
Claudio Autiero imprenditore digitale

Catawiki opinioni

Catawiki è in brevissimo tempo diventato il leader in Europa delle aste online. Puoi trovare oltre 50.000 lotti ogni settimana e conta circa 14 milioni di visitatori al mese. Numeri da paura.

Attualmente le categorie popolari di oggetti presenti su Catawiki sono:

  • orologi da polso
  • gioielli
  • auto d’epoca
  • motociclette
  • arte moderna e contemporanea
  • antiquariato
  • design
  • curiosità

Queste sono solo alcune delle categorie più popolari, ma puoi trovare ancora 

  • francobolli
  • monete
  • lingotti
  • diamanti
  • pietre preziose
  • vino e whisky
  • articoli sportivi
  • reperti archeologici

… e molto altro.

Fatto è che per molti Catawiki è diventata una vera e propria droga

catawiki opinioni

Chi compra su Catawiki non compra e basta, ma gareggia per comprare. Quando individui l’oggetto che ti interessa, fai di tutto per acquistarlo e inizi a combattere fino all’ultimo euro per possederlo, per farlo tuo, per battere chi cercava di averlo al posto tuo.

Insomma, quando compri su Catawiki oltre alla componente psicologica dell’acquisto subentra quella della vittoria.

Alla fine il prezzo è relativo. Puoi fare un mega affare e portarti a casa un oggetto alla decima, alla centesima parte del suo valore reale ed essere felice, così come andarlo a pagare anche 2, 3, 5 volte il suo valore ed essere ugualmente contento di aver vinto l’asta di esserti aggiudicato l’oggetto del tuo desiderio temporaneo. 

Ma perché sto parlando di Catawiki qui sull’accademia del business?

Semplice perché per molti è diventato un business reale ed estremamente profittevole.

Conosco persone che con rimanenze di magazzino di orologi e gioielli rimasti invenduti per anni adesso ogni mese, mettendoli all’asta su Catawiki, portano a casa oltre 20.000 euro al mese. Il bacino di utenza è mondiale. Ho visto vendere orologi del valore di 100 euro ad oltre tre volte il prezzo del loro cartellino. Anche quelli che qui in Italia possono sembrare degli orologi kitsch (di cattivo gusto per intenderci) perché magari possono essere passati di moda, trovano un mercato florido in altri paesi come la Spagna per esempio. Quello che si scatena negli ultimi minuti prima della chiusura dell’asta è incredibile. Tutti pronti a rilanciare sul prezzo per aggiudicarsi l’asta. 

C’è chi aveva in cantina dei francobolli, magari collezione di nonni e bisnonni e che erano diventati solo oggetti d’ingombro perché non si sapeva come riuscire a venderli ad appassionati di numismatica, che adesso fanno affari d’oro ogni singolo giorno. 

Per non parlare di gioielli, di pietre preziose. Hai a casa qualche vecchio anello, magari ti servono soldi e vorresti andarlo ad impegnare o a venderlo ad un compro oro? Stop! Fermati! Mettilo su Catawiki e potrai venderlo all’asta ad un prezzo sicuramente molto più alto di quello che ti può offrire un compro oro o peggio ancora un banco dei pegni. 

Ecco perché sto parlando di questa piattaforma. Sono rimasto talmente affascinato di come la sua semplicità di utilizzo, alla portata di tutti e la sicurezza con la quale avviene ogni singola asta abbiano in così poco tempo conquistato già milioni di persone. 

Sicuramente conoscerai eBay, quando uscì è stato un fenomeno esagerato, per molti anni, e anche oggi sono in molti a continuare ad utilizzarlo, ma se prima era leader indiscusso del mercato mondiale delle aste online oggi ha un competitore da paura.

Nel momento in ci ti registri a Catawiki ti rendi subito conto che si respira un altra aria. È come se fosse una ventata di aria fresca nel mondo delle aste online. 

Sicurezza ed affidabilità di Catawiki

Perché ha questo enorme successo! Semplice perché è semplice da utilizzare ed è molto sicuro sia per il venditore che per l’acquirente.

Per vendere un oggetto all’asta occorre essere registrati così come per acquistare oggetti all’asta. 

Ogni venerdì possono essere messi in vendita gli oggetti che andranno a scadere ad un ora prestabilita nella settimana successiva. 

Nel momento in cui si chiude l’asta viene stabilito il vincitore, ovvero chi si aggiudica l’asta che dovrà versare a Catawiki l’importo da pagare al venditore. Una volta versato, il venditore riceverà una notifica di avvenuto pagamento e dovrà pertanto impegnarsi a spedire l’oggetto entro tre giorni dalla chiusura dell’asta. Una volta che l’oggetto è arrivato al destinatario, Catawiki pagherà il venditore. 

Ogni asta è supervisionata da banditori specialisti.

Come partecipare ad un asta su Catawiki

Catawiki orologi

Nella parte alta del portale scrivi la tipologia di oggetti che ti interessa, ma puoi essere anche più specifico se vuoi. Puoi sempre affinare la tua ricerca andando poi sulla sinistra e mettendo il flag sulle voci che ti interessano.

Ti apparirà subito la lista di oggetti che possono interessarti con le relative informazioni come prezzo attuale raggiunto, chiusura dell’asta, like ricevuti e per ogni prodotto, cliccandolo accederai alla scheda completa. 

Nella scheda, troverai oltre alle varie foto e a tutti i dettagli inseriti dal venditore dell’oggetto, anche una scheda dell’esperto che può fornirti una stima su quel lotto. 

Interessantissima la funzione dell’allerta per oggetti attualmente non presenti. Praticamente potrai fornire a Catawiki una descrizione dell’oggetto che ti interesserebbe acquistare e non appena troveranno un venditore pronto a metterlo all’asta, ti avviseranno subito. Fantastico!

Il prezzo di riserva su catawiki

Per ogni lotto può esserci il suo prezzo di riserva, il prezzo minimo nascosto al quale il venditore è disposto a vendere l’oggetto. Se tale prezzo di riserva non viene raggiunto nell’asta, il prodotto non verrà venduto, ma catawiki inviterà il venditore a fare un ultima proposta a chi ha offerto di più in modo da vedere se è possibile accordarsi sull’ultimo prezzo. 

Per esempio, se è stato messo in vendita un orologio con base d’asta 100 euro e prezzo di riserva a 900 euro, se l’ultima offerta fatta è di 880 euro, il venditore può comunque ripensarci e decidere di proporre solo a chi ha effettuato l’offerta più alta di 880 euro di aggiudicarsi ugualmente l’oggetto perché al venditore, in fin dei conti, possono andar bene anche 880 euro invece che i 900 indicati come prezzo di riserva.

Le offerte possono essere di tre tipi: 

  • offerta diretta: scegli manualmente un prezzo (numero intero) a quale vuoi fare la tua offerta. Se tale prezzo viene superato dovrai inserirne un altro se vorrai continuare a partecipare all’asta
  • offerta veloce: se non vuoi digitare direttamente il prezzodell’offerta puoi scegliere tra quelle predefinite che trovi e che si aggiornano continuamente. Ti basterà cliccargli sopra.
  • offerta automatica: attraverso l’offerta automatica dovari inserire solo l’importo massimo che intenderai offrire per quel lotto. Il team di Catawiki si impegnerà a fare le offerte al posto tuo al più basso prezzo disponibile. Se ade esempio sei disposto a spendere 100 euro per un lotto e il prezzo attuale è di 25 euro, automaticamente la tua offerta sarà di 26 euro. Poi il prezzo riceve un altra offerta e un altra ancora che o portano magari a 43 euro, in automatico, visto che 43 euro è ancora inferiore a 100 euro che è il tuo importo massimo indicato, verrà immessa la tua offerta a 45 euro e così via. Se il prezzo raggiunto sarà inferiore alla tua offerta massima di 100 euro, ti aggiudicherai il prezzo raggiunto. 

La forza di Catawiki

Quando ti aggiudichi un lotto andrai a pagare il prezzo d’asta raggiunto + le spese di spedizione + la commissione d’asta. La commissione d’asta è fondamentale perchè permette a Catawiki di offrirti un esperienza d’asta praticamente perfetta perchè ogni lotto in vendita è stato esaminato ed approvato dai loro esperti e per questo motivo chiedono questa commissione aggiuntiva. Se all’inizio potrebbe sembrarti poco piacevole dover pagare questa commissione aggiuntiva sulla vincita di un lotto all’asta, in breve tempo ti accorgerai che è fondamentale per fare in modo che tu possa utilizzare questa piattaforma in modo sicuro e soddisfacente.

Una volta ricevuto a a casa il lotto potrai tranquillamente controllarlo ed informare Catawiki se ciò che hai ricevuto non è conforme a quanto dichiarato nell’asta. Catawiki ti aiuterà a risolvere la problematica col venditore. 

Ma Catawiki si preoccupa che tutto fili liscio anche per i venditori. Pertanto mette a disposizione di ogni venditore un team in grado di consigliarlo su come vendere al meglio i propri lotti. 

Ma non finisce qui percheè Catawiki oltre ad offrirti la piattaforma per l’asta si occupa anche del marketing andando a pubblicizzare sui loro canali i tuoi lotti, tramite post su Facebook, sui blog e varie campagne marketing. Ovviamente il tutto in cambio di una commissione sulla vendita del 12.5%. E ci sta tutto! Ti posso garantire che non appena ti accorgi che cominci a vendere regolarmente, per te sarà solo una gioia mettere all’asta ciò che vuoi vendere. 

Catawiki: opinioni per acquirenti

Su Catawiki le opinioni sui venditori, i feedback, sono importantissime. Non sono obbligatorie, ma per garantirsi la migliore esperienza su questa piattaforma di aste è importante fornire delle opinioni, le recensioni. È bene quindi che l’acquirente fornisca opinioni sul venditore. E questo fa punteggio.  Io diffiicilmente parteciperei ad un asta in cui vedo che il venditore non ha delle buone opinioni, delle buone recensioni, da parte di chi ha acquistato da lui.

Catawiki opinioni finali

Bene, siamo arrivati alla conclusione di questa recensione sulla piattaforma d’aste Catawiki. Le mie opinioni sono davvero più che buone. Il servizio funziona alla grande e, come dicevo, è diventato un ottimo business per molti. Molto probabilmente se nel tuo negozio fisico non riesci a vendere, non devi dare la colpa solo ai prodotti che hai. Molto probabilmente i tuoi prodotti non sono idonei per le persone che vengono nel tuo negozio ma possono esserlo invece per clienti che non vivono nella tua zona. Orologi, vestiti, auto, moto, francobolli, fumetti, reperti archeologici, possono non interessare nessuno della tua zona ma al tempo stesso avere un grande valore per persone che si trovano magari dall’altro capo del mondo. Perché non andargliele a proporre? È gratis, o meglio, paghi le commissioni solo sul venduto. E pagare il 12.5% di commissioni sul prezzo finale al quale venderai il tuo prodotto, potendo avere a disposizione una piattaforma sicura e funzionante che ti mette immediatamente in contatto con il mondo intero e che attraverso una valida attività di marketing fa si che trovare persone interessate a ciò che vendi sia molto più semplice, beh! è sicuramente un vero affare!

Come lanciare il proprio business su Catawiki

Molto semplice. Basta registrarsi ed iniziare a mettere in vendita i propri prodotti. Potrai iniziare a guadagnare sin da subito. Scatta qualche foto a ciò che vuoi vendere, prepara una recensione, quanto più dettagliata possibile e mettilo all’asta. Indica un prezzo di partenza, se vuoi indica un prezzo di riserva e poi parti con l’asta. Giorno dopo giorno cresce sempre più il numero di nuovi imprenditori digitali che grazie a Catawiki hanno iniziato a vendere i loro prodotti online senza aver neanche mai avuto un sito web. 

Il mio consiglio, soprattutto se hai un negozio, metti in vendita su Catawiki, subito tutti i tuoi prodotti attualmente invenduti, le rimanenze di magazzino per intenderci. Perché? Perché se riesci a venderlo su Catawiki, e sarà difficile non riuscirci, visto che si tratta di pezzi invenduti, il profitto sarà praticamente del 100% e se pensi che ogni lotto che vai a proporre può essere venduto anche ad un prezzo notevolmente superiore al suo valore attuale, in quel caso non ti risulterà difficile continuare a vendere ogni giorno i tuoi prodotti all’asta. 

Soprattutto fuori Italia sono già tanti i ragazzi che stanno andando a svuotare gratuitamente le cantine, i garage di molte persone che hanno tante cose e se ne vogliono sbarazzare. Questi ragazzi se le caricano, le mettono a posto se c’è da farlo e le propongono si Catawiki. Ecco come nascono business milionari praticamente a costo zero. Potrebbe essere un idea anche per te!

Pertanto le mie opinioni su Catawiki sono davvero ottime e lo consiglio sicuramente a tutti.

  • Valutazione Accademia
5